Comune di Gradisca d'Isonzo

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




I Borghi più belli d’Italia

 

"Gradisca d'Isonzo è tra i “Borghi più belli d’Italia”.

 



L’iniziativa del Club “I borghi più belli d’Italia” dell’ANCI di Roma è nata dall’esigenza di valorizzare il patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni che i piccoli centri italiani custodiscono.

Per essere ammessi al club è necessario corrispondere ad una serie di requisiti di carattere strutturale come l’armonia architettonica del tessuto urbano e la qualità del patrimonio edilizio pubblico e privato e di carattere generale che attengono alla vivibilità del borgo in termini di attività e di servizi al cittadino.

Occorre inoltre impegnarsi a migliorare tali requisiti attraverso azioni concrete per accrescerne la qualità.
Nella regione Friuli Venezia Giulia i Comuni ammessi al club oltre a Gradisca d’Isonzo sono: Cordovado, Fagagna, Poffabbro, Polcenigo, Sesto al Reghena, Travesio Borgo di Toppo, Clauliano, Valvasone.


Troverete altre informazioni nel sito: www.borghitalia.it

Sito dei Borghi più belli d'Italia dedicato a Gradisca d'Isonzo: www.borghitalia.it/Gradisca d'Isonzo

Gradisca d'Isonzo

Documentario su Gradisca d'Isonzo realizzato dalla Dreambox Pictures

Gradisca d'Isonzo

Gradisca d'Isonzo nella trasmissione RAI Sereno Variabile - 22.11.2014

La puntata, condotta da Osvaldo Bevilacqua, è frutto dell’attività di comunicazione dell’Agenzia TurismoFVG, con la collaborazione dei Comuni coinvolti, che ha proposto alcuni dei luoghi più significativi a livello turistico, enogastronomico e legato alle tradizioni, in linea con il taglio della trasmissione. La trasmissione avrà come protagoniste due delle città turisticamente più importanti della provincia di Gorizia: Cormòns e Gradisca d’Isonzo. Si partirà con Cormòns dove ovviamente si parlerà dei diversi aspetti della vocazione vitivinicola del Collio, ma anche delle tipologie di strutture ricettive della zona, di cicloturismo, di enogastronomia e delle perle culturali incastonate tra i dolci rilievi dell’area.

A Gradisca d’Isonzo si sono effettuate le riprese all’interno del borgo, soffermandosi sul suo patrimonio artistico, architettonico, sulle curiosità storiche e sull’artigianato locale, e ovviamente in riva al fiume Isonzo. Un ruolo centrale della puntata ce l’avranno anche gli studenti dell’Istituto agrario Brignoli che hanno raccontato ai microfoni di Sereno Variabile il progetto dello spumante “Emopoli”. A Gradisca d’Isonzo, inoltre, si è parlato anche di trekking, con le riprese sul percorso dell’Alpe Adria Trail, ma anche di enogastronomia con un focus sui piatti tipici dell’Isontino e sulla produzione locale di olio e grappa.

www.serenovariabile.rai.it